Come creare un logo riconoscibile da tutti

Good logos come from concept testing surveys

gruppo di pesci rossi con un pesce alieno all'internoCreare e scegliere un logo dovrebbe essere un compito divertente e gratificante. Non è vero? In realtà, potrebbe anche rivelarsi un’esperienza snervante ed emotivamente impegnativa, a causa della natura potenzialmente soggettiva della scelta. Fortunatamente, è possibile ricorrere a qualche formula scientifica anche per la scelta di un logo. Le indagini rappresentano un sistema efficace ed economico per definire il logo ottimale per un’azienda, progetto o marchio.

Ma cos’è esattamente un logo? Il logo è l’espressione visiva del tuo marchio. Non si tratta del marchio stesso, ma di una rappresentazione emblematica della tua azienda. Quando si parla di loghi è bene ricordare che ne esistono di due tipi: pittogramma e logotipo. I pittogrammi sono in genere le immagini (ad es., il “baffo” di Nike), mentre i logotipi sono costituiti da testo (ad es., Coca-Cola).

Testa i tuoi progetti mediante le indagini

Non tirare a indovinare. Scopri esattamente quale sarà l'idea vincente con SurveyMonkey Audience.

Contattaci 

Qualunque sia il tipo di logo che stai considerando, prima di lanciarlo sul mercato ti consigliamo di testarne il progetto. Le verifiche dei concetti possono aiutarti a scoprire cosa pensano i tuoi clienti del progetto di logo che viene loro proposto. Scoprirai cosa piace ai tuoi clienti, cosa non gradiscono e perché.

Un modello di indagine per la scelta delle immagini è una forma di verifica dei concetti che ti permette di scegliere un buon logo senza rischiare di cadere nella soggettività.

Con questo tipo di indagine puoi valutare diversi aspetti.

  • Idoneità del marchio. Che cosa rappresenta il tuo marchio? Se gli attributi del tuo marchio sono affidabilità, sicurezza e amicizia, dovrai fare in modo che anche il tuo logo comunichi tali attributi. Il logo è uno dei tanti elementi che rappresentano il tuo marchio. Testando diversi loghi, scoprirai quale progetto rafforza il significato di (o contraddice) ciò che il reparto marketing e il team vendite stanno tentando di comunicare.
  • Leggibilità.  Il tuo progetto di logo potrebbe essere bellissimo, ma la gente è in grado di capirlo? Se include del testo, questo è effettivamente leggibile? Con la verifica dei concetti potrai testare diversi caratteri, colori e layout per ottimizzare la comprensione del logo. Se devi testare un logo da utilizzare on-line, assicurati di visualizzarlo nelle dimensioni appropriate. Se il logo dovrà essere visualizzato su dispositivi mobili, accertati che sia leggibile anche su schermi di piccole dimensioni.
  • Attrattiva. Un logo deve essere chiaramente leggibile, ma ovviamente deve anche piacere. Si sa che i gusti sono soggettivi e spesso le persone non sono neppure in grado di spiegare perché piace loro una cosa, ne sono semplicemente attratte. Torna a esaminare gli attributi del tuo marchio e stabilisci se una connessione emotiva al tuo logo è importante per il successo.

Il logo può essere testato in diversi modi:

  • Presenta tutti i loghi contemporaneamente. Puoi proporre un’indagine a scelta forzata e chiedere ai tuoi clienti di scegliere un logo sulla base dell’attributo o degli attributi per loro più importanti. Ad esempio, quale tra i loghi proposti rappresenta meglio il concetto di fiducia? O di disponibilità? Presentando tutte le opzioni simultaneamente, potrai farti un’idea del valore relativo di ogni singolo progetto.
  • Split test dei loghi. Se non vuoi mostrare tutti i loghi insieme, puoi presentare progetti diversi a destinatari simili, per avere la loro opinione su ogni singolo progetto. Per uno split test, potresti mostrare il Logo A al 25% dei tuoi clienti, il Logo B a un altro 25%, e così via. Questa metodologia non si propone tanto di confrontare i vari progetti di logo, quanto piuttosto di valutare ogni singolo progetto in sé.
  • Effettua il test su diversi tipi di pubblico. Sia che tu scelga di testare i tuoi loghi tutti insieme o individualmente, puoi scegliere di presentare i tuoi progetti a vari tipi di pubblico. Donne con figli piccoli, ad esempio, potrebbero avere una reazione diversa di fronte all’immagine di un nido vuoto.

Una volta che hai ridotto le opzioni a uno o due progetti, puoi anche tornare indietro e testare ogni logo nel suo contesto. I loghi generalmente non sono elementi autonomi, ma fanno parte dell’identità di un marchio. Inserisci la tua proposta di logo su carta intestata, su una confezione o in un annuncio pubblicitario e osserva se le reazioni dei clienti sono simili a quelle registrate durante la verifica dei concetti. Puoi continuare a usare le indagini fino a quando non trovi il logo ottimale, quello su cui tutti sono d’accordo!