Illustrazione della scala Likert

Spiegazione della scala Likert

Molto probabilmente avrai già incontrato questo tipo di scala di valutazione. Forse era un’indagine via e‑mail da parte di un grande magazzino che ti chiedeva il tuo grado di soddisfazione circa una recente visita. Oppure, poteva trattarsi di quella cartolina che ti è stata consegnata all’ultimo congresso commerciale a cui hai partecipato.

Se stai cercando di misurare gli atteggiamenti o comportamenti di qualcuno, una scala Likert è uno dei metodi più popolari (e affidabili) per farlo. Una scala Likert misura gli atteggiamenti e i comportamenti utilizzando una serie di opzioni di risposta che vanno da un estremo all’altro (ad esempio, da per niente probabile a estremamente probabile). A differenza di una semplice domanda “sì/no”, una scala Likert ti permette di scoprire i diversi gradi di giudizio. Questo può essere particolarmente utile per oggetti o argomenti d’indagine delicati o difficili. La serie di opzioni di risposta può aiutarti inoltre a identificare più facilmente le aree di miglioramento, se stai inviando un questionario per comprendere il livello di efficacia del corso che impartisci o se stai raccogliendo le opinioni dei clienti sulla qualità del servizio del tuo salone di bellezza.

Di seguito sono riportati alcuni dei migliori metodi che ti aiuteranno a iniziare il tuo questionario o la tua indagine.

Metodi migliori e suggerimenti per la scala Likert

  • Mantieni l’uso di etichette. Le scale numerate o le scale che sono contrassegnate da 1 a 5, per esempio, hanno dimostrato di dare problemi ai rispondenti dell’indagine, dal momento che queste persone potrebbero non sapere immediatamente quale risposta influenza positivamente o negativamente il risultato. Usa invece delle parole per etichettare le scale, ad esempio da “scadente” a “eccellente”.
  • Mantieni la scala unipolare. Se possibile, prova a utilizzare una scala “unipolare” che vada da “estremamente” a “per niente”, piuttosto che da estremamente una cosa a estremamente un’altra. Ad esempio, è meglio utilizzare una scala che vada da “estremamente coraggioso” a “per niente coraggioso”, piuttosto che una scala da “estremamente coraggioso” a “estremamente timido”. Perché? Per le persone è semplicemente più facile riflettere su scale unipolari e puoi essere sicuro che un’estremità sia l’esatto opposto dell’altra, rendendo la scala anche metodologicamente più affidabile.
  • Mantieni la scala dispari. Le scale con un numero dispari di valori (ad esempio da 1 a 7, da 1 a 9, da 0 a 4) hanno un punto centrale. Quante opzioni dovresti fornire ai rispondenti? Gli studi hanno dimostrato che i rispondenti hanno difficoltà a definire il proprio punto di vista su una scala superiore a sette punti. Ciò significa che se fornisci più di 7 opzioni di risposta, le persone tendono a iniziare a scegliere una risposta a caso, il che può far perdere senso ai tuoi dati. Qual è il numero magico da usare? I nostri esperti consigliano cinque punti per una scala unipolare e sette punti per una scala bipolare.
  • Mantieni la continuità. Le opzioni di risposta in una scala dovrebbero essere equidistanti l’una dall’altra. (La distanza tra i punti di una scala dovrebbe essere la stessa per tutta la scala, il che rende la scala chiara e meno ambigua.) Questo può essere difficile quando per etichettare la scala si usano le parole invece dei numeri. Sul nostro blog di metodologia puoi trovare alcuni consigli utili.
  • Includi l’intera scala. Le scale dovrebbero contenere l’intera gamma continua di risposte. Ad esempio, se una domanda chiede quanto era caldo il caffè e le risposte variano da “estremamente caldo” a “moderatamente caldo”, i rispondenti che ritengono che il caffè non fosse per niente caldo non sanno quale risposta scegliere.
  • Mantieni la logica. Aggiungi la logica di domanda per far risparmiare un po’ di tempo ai rispondenti della tua indagine! Ad esempio, supponiamo che tu voglia chiedere quanto i tuoi clienti abbiano apprezzato il tuo ristorante e ottenere quindi maggiori informazioni solo se non sono soddisfatti di qualcosa. Per fare ciò, è sufficiente aggiungere la logica domanda in modo che solo chi non è soddisfatto passi a una domanda che chiede suggerimenti per il miglioramento.
  • Mantieni il tono interrogativo. Poni delle domande ogni volta che ciò è possibile invece di utilizzare l’accordo con delle affermazioni. Se possibile, evita di utilizzare scale di accordo/disaccordo poiché soggette a distorsioni dovute a tacito consenso. Ciò significa che i rispondenti all’indagine sono più propensi a essere d’accordo con delle affermazioni, indipendentemente da quanto viene detto, e ci saranno meno probabilità che leggano attentamente la domanda.

Che tu stia misurando la soddisfazione, l’efficacia, la probabilità o la frequenza, prendi in considerazione l’utilizzo di una scala Likert per la tua prossima indagine o questionario! SurveyMonkey ti consiglia di utilizzare un tipo di domanda a scelta multipla (risposta singola) per creare una scala Likert.

Perché oltre 20 milioni di persone utilizzano SurveyMonkey?

  • Gratis
    Ti permette di inviare un numero illimitato di indagini e sondaggi con il nostro piano GRATUITO.
  • Facile da usare
    Ti permette di creare e monitorare la tua indagine direttamente via Internet. Abbiamo facilitato l’avvio, l’apprendimento e l’utilizzo.
  • Design intuitivo
    Non bisogna essere programmatori o ingegneri. Se sei in grado di controllate la tua posta elettronica e di usare Facebook, allora puoi usare SurveyMonkey.
  • Risultati in tempo reale
    Puoi visualizzare i tuoi dati non appena iniziano ad arrivare, mantenendoli per te o consentendo ad altri di vederli.
  • Affidabile e sperimentato
    SurveyMonkey ha aiutato oltre 20 milioni di clienti soddisfatti a raccogliere informazioni on-line.
  • Si espande in base alle tue esigenze
    I piani PRO di SurveMonkey migliorano la tua capacità di raccogliere e interpretare le informazioni con analisi avanzate e molto altro.