Come creare un campione casuale in Excel

Ci viene spesso chiesto come si creano i campioni casuali (una domanda che ci fornisce una chiara indicazione sulle ottime competenze dei clienti nella creazione di indagini intelligenti). Prima di suggerirti un trucco semplice e rapido per la generazione di un campione causale in Excel, vorrei fornirti delle informazioni generali sul campionamento casuale e sul motivo per cui ti conviene usarlo per le tue indagini.

Corso lampo sul campionamento

Magari ti stai chiedendo che cos'è un campione casuale e quale sia la sua utilità. Supponiamo che tu debba ad esempio somministrare un' indagine ai tuoi clienti per capire se stai soddisfacendo le loro esigenze e come potresti migliorare la tua offerta. La tua base clienti è costituita da una popolazione. Ovviamente non sottoporrai l'indagine ad ogni singolo individuo di questa popolazione. Probabilmente non hai neanche le informazioni di contatto di ognuno e magari non tutti risponderanno all'indagine. Qualunque sia il motivo, il gruppo di clienti che riesci a contattare con l'indagine rappresenta il tuo schema di campionamento e le persone che ricevono e rispondono effettivamente all'indagine sono il tuo campione. Per far sì che ogni individuo nel tuo schema di campionamento abbia le stesse probabilità di essere scelto, devi assicurarti che il tuo campione venga selezionato in modo casuale (e quindi rappresenti un campione casuale).

Non ti accontenti di selezionare semplicemente un "campione di convenienza", ad esempio le ultime 20 persone che hanno effettuato un ordine o gli ultimi 20 clienti elencati in ordine alfabetico. Tutti questi metodi sono intrinsecamente distorti. Se campioni gli ultimi 20 clienti, ad esempio, il rischio è che si tratti dei clienti acquisiti più di recente, che hanno familiarità solo con gli ultimi prodotti o con l'ultimo design del sito web. Generando un campione casuale, si riduce la distorsione che si genera quando si seleziona un campione di convenienza dallo schema di campionamento.

Come generare un campione casuale usando Excel

Non ti scoraggiare! Può sembrare un'impresa difficile, ma in realtà non bisogna essere uno statista o un matematico per eseguire queste operazioni. Tutto quello di cui hai bisogno è un foglio di calcolo di Excel. Devi semplicemente inserire il tuo schema di campionamento—i clienti per i quali disponi di informazioni di contatto—nel tuo foglio di calcolo. Una volta definito il tuo schema (i potenziali rispondenti all'indagine) in Excel, puoi selezionare facilmente un campione casuale. Se, ad esempio, hai 3.000 clienti e desideri selezionare un campione casuale di 500 clienti da cui ricevere un'indagine sulla soddisfazione del cliente, segui questa procedura:

  1. Aggiungi una nuova colonna nel foglio di calcolo e chiamala Numero_casuale
  2. Nella prima cella sotto la riga dell'intestazione, digita "= RAND()"
  3. Premi "Invio"; verrà visualizzato un numero casuale nella cella
  4. Copia e incolla la prima cella nelle altre celle della colonna
  5. Dopo che ogni riga conterrà un numero casuale, ordina i record per colonna Numero_random
  6. Scegli le prima 500 e-mail. Queste saranno le e-mail casuali su un totale di 3000 e-mail

Per essere sicuri che il numero di rispondenti nel campione causale sia statisticamente rilevante, consulta questo post di blog. I campioni casuali consentono di ottenere facilmente un feedback da un'ampia popolazione su aspetti quali:

Scopri come SurveyMonkey può stimolare la tua curiosità