5 passaggi per creare una cultura aziendale sana

Come garantire che i dipendenti siano focalizzati, motivati e coinvolti

Ogni organizzazione ha una sua cultura, che si basa su valori propri, sulle priorità aziendali, sulle persone che vi lavorano e molto altro ancora. Questi fattori si mescolano per creare l'essenza dell'ambiente di lavoro quotidiano di un'azienda, ossia la sua cultura. Una cultura aziendale è sana quando i dipendenti si sentono apprezzati, sicuri, a proprio agio e sanno di avere ampie opportunità di crescita. In collaborazione con The Ladders, abbiamo osservato più da vicino alcuni dei fattori che influiscono sulle decisioni professionali dei dipendenti, molti dei quali possono avere un forte impatto sulla cultura lavorativa dell'azienda. Usando tecniche di indagine esclusive, abbiamo chiesto a migliaia di persone negli Stati Uniti di parlare dei temi più importanti relativi alle proprie carriere.

Abbiamo scoperto che una forza lavoro soddisfatta incrementa la produttività e che i manager più efficaci valutano costantemente la soddisfazione dei dipendenti. Un'organizzazione che non si impegna a garantire che i dipendenti siano soddisfatti nel loro lavoro e nell'azienda in generale può scoprire che ha difficoltà a trattenere il personale e ad attrarre i talenti più qualificati. Ecco alcune semplici azioni per creare una cultura lavorativa più sana in un'azienda.

Non è possibile avere una cultura positiva senza inclusione. La nostra guida esauriente offre modelli gratuiti e i suggerimenti degli esperti per mettere in atto una cultura aziendale inclusiva.

1. Migliora il coinvolgimento dei dipendenti

Si parla di coinvolgimento del personale quando i dipendenti sono "emotivamente e psicologicamente attaccati alle proprie mansioni e al luogo di lavoro" e questo è un aspetto cruciale per le aziende che vogliono avere buone relazioni con i dipendenti e successo negli affari. Un recente sondaggio Gallup ha rilevato che solo un terzo della forza lavoro statunitense si sente coinvolto sul lavoro. È anche emerso che i dipendenti molto coinvolti manifestano una produttività del 17% superiore e un tasso di assenteismo del 41% inferiore rispetto agli altri lavoratori. Per aumentare il coinvolgimento dei dipendenti, puoi:

  • Assumere e formare adeguatamente i manager, in quanto una sana cultura aziendale inizia dai livelli superiori.
  • Fornire ai manager le risorse necessarie per assumere le persone giuste e creare team efficaci, motivati e coinvolti.
  • Definire obiettivi chiari e raggiungibili, assieme. I dipendenti hanno bisogno di avere una chiara visione degli obiettivi fissati per loro come individui, per il loro team e per l'azienda. Per essere significativi, gli obiettivi devono essere correlati alle esperienze quotidiane e i dipendenti devono poterli considerare raggiungibili. Quando il personale è coinvolto nella formulazione degli obiettivi, la probabilità di coinvolgimento sul lavoro è quattro volte più alta.

Prima valuta e poi agisci. Non puoi risolvere problemi che non conosci ed è una buona idea iniziare semplicemente chiedendo ai dipendenti quanto si sentono coinvolti nel lavoro e nell'ambiente lavorativo. Una semplice indagine può fornire informazioni essenziali a questo riguardo. A tal fine, è spesso importante definire un contesto chiaro e valutare i risultati ottenuti per confrontare la tua azienda con altre aziende delle stesse dimensioni nello stesso settore commerciale.

2. Incrementa la fidelizzazione dei dipendenti

Il ricambio del personale è sempre stata una preoccupazione dei datori di lavoro, soprattutto in alcuni settori commerciali, come l'industria della ristorazione. Esistono, però, esempi di aziende e percorsi professionali in cui i dipendenti sono rimasti per 20 anni o più.

In tempi recenti, tuttavia, la tendenza nei curriculum è quella di mostrare periodi di uno o due anni trascorsi in aziende diverse. La metà dei dipendenti intervistati in un recente sondaggio Gallup ha affermato di essere in cerca di un nuovo lavoro o di tenere gli occhi aperti nel caso si manifestassero opportunità migliori, mentre il 35% ha cambiato lavoro nei precedenti tre anni. Per migliorare la fidelizzazione dei dipendenti, puoi:

  • Offrire periodicamente aumenti di stipendio equi. Molti dipendenti in cerca di lavoro in realtà sono interessati a una paga migliore; pertanto, è essenziale aumentare regolarmente gli stipendi per garantire competitività rispetto ad altre aziende.
  • Offrire opportunità di carriera. Molti dipendenti che scelgono un altro lavoro, soprattutto i millennial, ritengono che non siano state loro offerte opportunità adeguate di avanzare nel loro percorso professionale.
  • Farli sentire sicuri. Una delle principali ragioni per cui i dipendenti cambiano azienda è la stabilità del lavoro. Il personale tende a lasciare le aziende in cui ci sono troppi licenziamenti o in cui aleggia la sensazione che gli obiettivi siano definiti in modo casuale in base ai capricci dei dirigenti.

3. Offri flessibilità nell'orario di lavoro

I dipendenti di oggi non vogliono più le tradizionali otto ore al giorno, cinque giorni alla settimana. Le aziende a cui le persone sono più attratte sono quelle che offrono maggiore flessibilità, come il telelavoro, settimane lavorative di quattro giorni e/o orario flessibile che permetta loro di presentarsi a qualsiasi ora, purché garantiscano il numero di ore di lavoro prestabilito.

  • La nostra ricerca raggiunge conclusioni simili, rivelando che un orario flessibile e la possibilità di lavorare da casa sono opzioni che influiscono sulla decisione di accettare o rifiutare un'offerta di lavoro.
  • Oltre la metà dei dipendenti afferma che cambierebbe lavoro se fosse disponibile un orario flessibile.
  • Il 37% dei lavoratori sarebbe disponibile a cambiare mansioni se venisse offerta l'opportunità di lavorare da remoto almeno parte del tempo.

4. Migliora le comunicazioni con i dipendenti

Le convenzionali verifiche unilaterali delle prestazioni, da tenersi una volta all'anno, si stanno trasformando in forme più progressive di comunicazione con i dipendenti. I lavoratori di oggi vogliono riscontri costanti, obiettivi chiari e un ambiente di lavoro collaborativo, equo, pertinente e incoraggiante. Puoi migliorare le comunicazioni con poche semplici azioni.

  • Tieni aperti i canali di comunicazione. I contatti frequenti e informali con i manager permettono ai dipendenti di comprendere in che modo il loro operato quotidiano si inserisce negli obiettivi aziendali. I nostri dati dimostrano che i dipendenti che discutono dei propri obiettivi e successi con i manager almeno ogni sei mesi hanno una probabilità quasi tre volte maggiore di sentirsi coinvolti e motivati sul lavoro rispetto agli altri dipendenti.
  • Renditi disponibile. Non solo quando i dipendenti hanno domande, problemi o preoccupazioni. Nella comunicazione con i dipendenti, assicurati che si sentano ascoltati, chiarendo e riformulando quello che dicono per accertarti di aver capito realmente. Mostra empatia, fai saper loro che riconosci la loro frustrazione e che li aiuterai a risolvere i loro problemi di lavoro.

5. Crea un'immagine di datore di lavoro forte

Oggigiorno, le aziende hanno bisogno di crearsi una reputazione duplice: come datori di lavoro devono avere un "marchio" forte quanto quello relativo ai prodotti che vendono. Purtroppo, molte società trascurano la propria immagine di datore di lavoro, dedicandovi poche risorse o ignorandola completamente. Sebbene non sia necessario che l'azienda investa la stessa quantità di denaro destinata alle strategie di marketing esterno, è comunque importante che dedichi la dovuta attenzione alla sua reputazione di datore di lavoro.

Un marchio solido, in qualità di datore di lavoro, attrae i lavoratori migliori e ne rafforza la lealtà, trasformandoli in promotori dell'azienda e permettendo alla società di differenziarsi dalla concorrenza. Questo è particolarmente importante nell'era tecnologica di competizione esasperata e connessione costante in cui viviamo. Società come Glassdoor offrono revisioni aziendali, valutazione del livello di approvazione del CEO, report salariali, valutazioni e domande per i colloqui, valutazione dei benefit e molto altro. Tutti possono vedere le opinioni dei dipendenti precedenti e attuali e i potenziali candidati possono letteralmente fare una cernita delle offerte di lavoro e delle aziende che ritengono possano soddisfare al meglio le proprie esigenze e aspirazioni. I dipendenti sono diventati i consumatori del mercato del lavoro.

Non esiste una soluzione semplice per riparare o migliorare la cultura aziendale; richiede slancio, tempo e convinzione da parte dei manager di tutti i reparti. Tuttavia, sono praticamente incalcolabili i vantaggi rappresentati da una forza lavoro coinvolta e contenta della propria cultura aziendale.

Indipendentemente dalle misure implementate nel luogo di lavoro per renderlo più sano, è utile sapere che cosa pensano i dipendenti del loro ambiente lavorativo. A tal fine, SurveyMonkey offre una serie di utili informazioni, modelli di indagine e persino una soluzione personalizzata per aiutare a creare una cultura del lavoro più positiva e sana.

Scopri come SurveyMonkey può stimolare la tua curiosità