Prodotti

SurveyMonkey si presta a gestire qualsiasi caso d'uso ed esigenza. Esplora il prodotto e scopri cosa può fare per te.

Analisi basate sui dati da un leader globale nei sondaggi online.

Integrazione con oltre 100 app e plug-in per lavorare meglio.

Moduli online personalizzati per raccogliere dati e pagamenti.

Sondaggi migliori e dati in tempi rapidi grazie all'IA integrata.

Soluzioni mirate per qualsiasi esigenza di ricerca di mercato.

Modelli

Misura soddisfazione e fedeltà al marchio dei tuoi clienti.

Scopri cosa rende felici i clienti per trasformarli in sostenitori.

Acquisisci informazioni utili a migliorare l'esperienza utente.

Raccogli informazioni di contatto da clienti, invitati e altri.

Raccogli e gestisci le adesioni al tuo prossimo evento.

Scopri le preferenze dei partecipanti per migliorare i prossimi eventi.

Scopri come ottenere risultati rafforzando il coinvolgimento.

Raccogli riscontri dai partecipanti per organizzare riunioni migliori.

Usa il feedback dei colleghi per una performance migliore.

Migliora i corsi e i metodi di insegnamento.

Scopri come gli studenti valutano il corso e la sua presentazione.

Scopri cosa pensano i clienti delle tue idee per nuovi prodotti.

Risorse

Linee guida per l'utilizzo di indagini e dei dati raccolti.

Articoli su indagini, suggerimenti per le aziende e tanto altro.

Tutorial e guide pratiche per l'uso di SurveyMonkey.

Come i migliori brand promuovono la crescita con SurveyMonkey.

ContattaciAccedi
ContattaciAccedi

8 linee guida per gestire i millennial

Qual è la cosa più importante da fare per migliorare il rapporto con i dipendenti della cosiddetta generazione Y? Imparare a capirli e sfruttare i loro punti di forza. Oggi i millennial rappresentano una grande percentuale della forza lavoro, quindi è fondamentale capire come gestirli in modo efficace e come incentivare le loro capacità di leadership.

Se la tua azienda non è in grado di gestire efficacemente i millennial, sarà difficile che rimangano, anche offrendo loro i benefit più allettanti. Cercheranno altrove e se ne andranno non appena troveranno un posto migliore.

Un'azienda forte deve avere delle prassi di gestione efficaci, che valorizzino i punti di forza dei dipendenti. I suggerimenti che ti offriamo qui di seguito sono facili da attuare e aiuteranno la tua organizzazione a migliorare la gestione dei millennial.

Innanzi tutto è importante essere sicuri di capire chi sono i tuoi dipendenti e a cosa tengono maggiormente. I millennial rivestono un ruolo sempre più importante sul luogo di lavoro, contribuendo con comportamenti, esperienze e prospettive particolari.

  • Per i millennial la busta paga non è un buon motivo per rimanere in un'azienda. Secondo una nostra ricerca, svolta in collaborazione con The Ladders, le persone di questa generazione tendono a scegliere un lavoro perché si aspettano di trarne una determinata esperienze, e se questa aspettativa viene disattesa è probabile che guardino altrove.
  • Nel lavoro i millennial cercano un significato e uno scopo. Sono attratti dai marchi con i quali hanno affinità e rimangono con le aziende che onorano le promesse e riconoscono l'importanza del loro lavoro, diventandone addirittura sostenitori.
  • Ci tengono a mettere in pratica i loro talenti e le loro qualità per dare il meglio di sé. Se nell'azienda in cui lavorano non trovano opportunità di crescita personale e professionale, è probabile che vadano altrove.
  • Preferiscono azioni pratiche e concrete che producono risultati effettivi. Per loro è essenziale avere obiettivi ben chiari e ricevere un feedback regolare.

La gestione dei millennial non è diversa da quella di qualunque altro lavoratore: occorre trovare le tattiche giuste per accompagnare il loro sviluppo e migliorare le modalità di comunicazione:

  • Fornisci un feedback costante. Chi appartiene a questa generazione non si accontenta di un'analisi annuale delle prestazioni, ma vuole ricevere in modo costante e regolare feedback e valutazioni sul proprio operato.
  • Offri opportunità di crescita professionale. Secondo una ricerca condotta da Cone Communications, il 93% dei millennial trova motivazione nella possibilità di seguire corsi, acquisire nuove capacità e avanzare nella propria carriera.
  • Includi delle esperienze personali significative. Il 90% dei millennial nella forza lavoro è motivato dalle possibilità di esplorare nuovi posti e incontrare nuove persone.

Assicurati di stabilire e comunicare obiettivi chiari e coerenti per i singoli dipendenti, per i team e per l'azienda in generale.

  • Collaborazione nella definizione degli obiettivi. Se permetti ai dipendenti di dare suggerimenti sui propri obiettivi di lavoro individuali, li farai sentire più motivati e coinvolti che non semplicemente assegnando loro degli obiettivi.
  • Precisazione chiara degli obiettivi. È bene discutere spesso degli obiettivi con i singoli dipendenti, con l'intero team e con la dirigenza dell'azienda.
  • Definizione delle tappe lungo il percorso. Assicurati di elogiare tutti i risultati raggiunti, anche quelli più piccoli. Abbiamo riscontrato che nell'87% dei casi i millennial traggono motivazione dai riconoscimenti personali.

I millennial sanno fare un ottimo gioco di squadra, ma come chiunque altro vogliono sentire lo spirito di squadra e sentirsi parte del successo dell'azienda in cui lavorano. Quindi, nell'ambito della gestione di queste risorse umane, devi offrire loro delle opportunità di lavorare in gruppo con altri.

  • Fornisci mentori e/o leader del team. I millennial sono quel tipo di dipendenti che consultano gli altri prima di iniziare un progetto, sono desiderosi di offrire le proprie idee e pronti ad ascoltare i suggerimenti degli altri.
  • Falli lavorare insieme. Poiché a scuola, nello sport e nel gioco sono stati abituati a lavorare in squadra, i millennial lavorano molto meglio insieme per raggiungere obiettivi chiari.
  • Crea delle comunità. I millennial ci tengono a migliorare il benessere di un gruppo, anche più che al loro successo personale. Sono cresciuti creando delle comunità, sia nel mondo reale che in quello virtuale, incentrate su interessi, valori e obiettivi condivisi. I manager dovrebbero coltivare questo senso di comunità per attrarre, coinvolgere e mantenere i millennial come dipendenti.

I millennial tendono a voler comunicare un messaggio attraverso la loro vita e il loro lavoro. Hanno bisogno di sentire che le loro azioni sono significative e fanno effettivamente la differenza nel mondo. Anche questo contribuisce a incrementare il coinvolgimento dei dipendenti, con conseguenti riflessi positivi sulle percentuali di fidelizzazione del personale.

  • Introduci al lavoro dei programmi di riciclo e consenti ai dipendenti di dedicarsi a cause filantropiche associate alla tua azienda. Secondo una ricerca condotta da Cone Communications, il 75% dei millennial è disposto ad accettare una riduzione dello stipendio pur di lavorare in un'azienda socialmente responsabile, mentre l'89% si aspetta dal proprio datore di lavoro l'offerta di attività dedicate alle responsabilità ambientali sul luogo di lavoro.
  • Consenti di dedicare parte del loro tempo, talento ed energia a questioni sociali e ambientali. Abbiamo riscontrato che l'83% dei millennial si aspetta che l'azienda in cui lavora lo aiuti a contribuire a cause sociali e ambientali, e l'89% desidera partecipare attivamente al miglioramento delle pratiche aziendali responsabili della propria azienda.
  • Offri opportunità e risorse che permettano loro di attuare da casa dei cambiamenti a livello sociale e ambientale. L'83% dei millennial vuole dall'azienda questo tipo di sostegno, mentre l'84% desidera che l'azienda lo aiuti a trovare modi per impegnarsi di più nella propria comunità.
  • Permetti loro di condividere. Il 76% dei millennial desidera poter condividere le proprie foto, i video e le esperienze di lavoro sui propri canali social, e per fare ciò il 75% desidera utilizzare appositi hashtag aziendali.

La maggior parte dei millennial è cresciuta in ambienti in cui si usavano quasi costantemente dispositivi elettronici; questo fatto ha avuto un impatto sia positivo che negativo sulle loro capacità in generale.

  • Dai loro accesso a nuovi apparecchi e programmi. Ai millennial viene naturale navigare nelle comunicazioni interne ed esterne e il cosiddetto multitasking è una forma d'arte. Si esaltano con le nuove tecnologie.
  • Fornisci loro dati da organizzare, sintetizzare e sistemare. La maggior parte dei millennial riesce facilmente a organizzare e comprendere immense quantità di dati e a compilarli in formati organizzati e facili da usare.
  • Prendi in considerazione dei programmi di mentoring reciproco. Uno dei modi migliori per aiutare i millennial con le loro debolezze è quello di sfruttare i loro punti di forza: fai in modo che i dipendenti più grandi, quelli della generazione dei "baby boomer" e della Generazione X, possano imparare dai millennial a usare meglio la nuova tecnologia e che, in cambio, i più anziani insegnino ai millennial a migliorare le loro capacità di comunicazione interpersonale.

I tuoi dipendenti pensano che il lavoro permetta loro di sfruttare i loro punti forti e migliorare al contempo quelli deboli? Invia loro un'indagine per scoprirlo! Crea indagine→

Dato il loro interesse e la loro attenzione per i social media, i millennial sono nella posizione perfetta per diventare eccellenti ambasciatori del marchio del tua azienda. Oggi le persone in cerca di lavoro continuano a rivolgersi ad amici e parenti e anche ai dipendenti di un'azienda per avere informazioni, e lo stesso fanno i potenziali clienti.

  • Assicurati che le esperienze iniziali siano positive. Già durante la selezione, l'assunzione e l'avviamento i millennial sviluppano sentimenti e atteggiamenti nei confronti della tua azienda e delle relative promesse. I sondaggi Gallup evidenziano che solo il 12% dei dipendenti ritiene eccellenti le procedure di avviamento dei nuovi dipendenti in azienda. Le esperienze positive vissute in questa fase possono trasformare questi dipendenti in ambasciatori del marchio. Prendi in considerazione la possibilità di usare un modello di indagine sulla soddisfazione dei dipendenti per valutare l'opinione dei tuoi dipendenti sulle procedure di selezione, assunzione e avviamento della tua azienda.
  • Incoraggiali a usare i social media per esprimere opinioni e commenti. Dato che per i millennial è naturale usare i social media, sarà più probabile ispirare nuovi potenziali candidati. Sono disposti a esprimersi per conto della tua azienda e incoraggiano le persone che conoscono, e che non conoscono, a candidarsi per le posizioni aperte o ad acquistare i tuoi prodotti. Puoi contare su una condivisione frequente e sincera di opinioni sulla tua azienda e sui relativi prodotti e servizi, come pure sulla loro esperienza lavorativa personale.

I millennial vogliono di più dalla vita che non stare seduti otto ore a una scrivania. Sono più interessati ai lavori che offrono loro flessibilità, un senso di autonomia e una vita migliore. Per motivare i dipendenti della Generazione Y offri dei benefit flessibili che alla fine porteranno a una maggiore produttività. Ecco alcuni dei modi in cui preferiscono lavorare, in base a una nostra ricerca e a una svolta da Gallup:

  • Fai in modo che vita personale e professionale si sovrappongano. Oltre un terzo degli adulti dichiara importante mantenere un contatto con la propria vita personale durante il lavoro, una cifra che sale al 48% tra i millennial di sesso maschile. Le tre principali attività che ritengono appropriate durante il lavoro sono l'invio di messaggi, le telefonate personali e l'uso dei social media.
  • Puoi contare sul fatto che sono costantemente connessi. Il vantaggio per i manager e i datori di lavoro è che i millennial, più di qualsiasi altra fascia di età, ritengono ragionevole rispondere alle e-mail di lavoro al di fuori degli orari lavorativi (il 43% rispetto al 39% dei dipendenti in generale), e la percentuale è ancor più alta tra i millennial di sesso maschile (47%).
  • Consenti le relazioni all'interno del luogo di lavoro. Un quinto (21%) dei millennial ammette di avere avuto una relazione sentimentale con un/una collega. Evita che si creino situazioni di segretezza e disagio dando la possibilità di rendere note queste relazioni.
  • Consenti il telelavoro e l'organizzazione flessibile. Per i millennial la flessibilità sul lavoro è importante più che per qualsiasi altro gruppo di dipendenti. Per loro è naturale organizzarsi in modo flessibile e svolgere il telelavoro, e in effetti ti garantiscono un impegno ottimo se permetti loro di lavorare per il 60-80% del tempo fuori dall'ufficio.

Qualunque siano le azioni che intendi implementare nella gestione dei millennial, ricorda che il feedback dei dipendenti è essenziale per migliorare le prestazioni e la soddisfazione sul lavoro. Prendi in considerazione la possibilità di usare un'indagine sulle prestazioni di gestione per sapere quali sono davvero le opinioni dei tuoi dipendenti sui loro supervisori e sul lavoro che stanno svolgendo.

Responsabile delle risorse umane

I responsabili HR possono usare questo toolkit per garantire ai dipendenti un'esperienza eccellente.

Usa i moduli online per ottenere le informazioni sui dipendenti

Talenti migliori, inserimento rapido e gestione ottimale del personale: inizia subito con i nostri modelli personalizzabili e il generatore di moduli.

Raccogli feedback utile e fruibile con i moduli di valutazione online

Sfrutta l'efficacia del feedback con i moduli di valutazione online di SurveyMonkey. Prova subito il nostro generatore di moduli!

Offri gli incentivi aziendali giusti

SurveyMonkey offre gli strumenti per scoprire cosa pensano i dipendenti dei benefit aziendali, per definire il miglior pacchetto di incentivi possibile.