Guida pratica all'ottimizzazione delle indagini su dispositivi mobili

8 suggerimenti per garantire aspetto e funzionalità impeccabili su qualsiasi dispositivo

Con l'espandersi dell'utilizzo degli smartphone a livello mondiale, i rispondenti si affidano sempre di più ai propri dispositivi mobili per rispondere alle indagini a cui partecipano.

Se consideriamo le indagini SurveyMonkey  condotte negli Stati Uniti, circa 3 risposte su 10 vengono date su smartphone o tablet, e questo numero è persino più alto in altre nazioni, dove può raggiungere il 50%.

Il numero di rispondenti SurveyMonkey che scelgono di usare dispositivi mobili per compilare i questionari presto potrebbe superare quello di coloro che usano i computer desktop, il che rende ancor più importante progettare le indagini tenendo a mente queste nuove tecnologie.

Tuttavia, l'ottimizzazione delle indagini su dispositivi mobili richiede accorgimenti ulteriori. Con i sondaggi su desktop, non è necessario preoccuparsi delle dimensioni dello schermo o delle complessità dei diversi sistemi operativi. Ad esempio, i questionari hanno un aspetto decisamente diverso su un telefonino di vecchia generazione rispetto a i cosiddetti "phablet", senza contare che vi sono differenze anche tra dispositivi Android e iOS.

Per assicurarsi di ottenere i migliori dati possibili, è opportuno includere nella progettazione anche l'ottimizzazione per i soggetti su smartphone. Ecco 8 suggerimenti a tal fine:

1. Evita le domande a matrice.

A causa della formattazione orizzontale, il testo delle domande a matrice può risultare suddiviso su un numero eccessivo di righe, rendendone difficile la lettura da parte dei rispondenti che usano i dispositivi mobili. Limita per quanto possibile le domande e le opzioni di risposta a un massimo di cinque righe e colonne e usa una formulazione il più possibile concisa.

Se questo non ti è possibile, prova a dividere le domande a matrice più complesse in una serie di domande più brevi. Meglio ancora, evita del tutto le domande a matrice e usa domande singole.

2. Una colonna verticale per le domande a scelta multipla è la soluzione migliore

Per le opzioni di risposta delle domande a scelta multipla, è meglio la formattazione verticale. Come le domande a matrice, le opzioni di risposta orizzontali possono disporre il testo su più righe e causare difficoltà di lettura.

Generalmente, anche l'uso di menu a tendina è da evitare: sono difficili da leggere sui dispositivi mobili, perché i rispondenti devono fare clic e poi scorrere in su e in giù per vedere tutte le opzioni di risposta. Questo significa che i soggetti potrebbero non vedere tutte le opzioni o potrebbero scorrere troppo velocemente, causando distorsioni nei dati acquisiti.

Una colonna verticale è la formulazione più semplice per la lettura da parte dei rispondenti e per garantire dati migliori da analizzare.

Vertical column questions on mobile

3. Limita il numero di domande aperte.

È facile commettere errori quando si digita sulle tastiere ridotte degli smartphone. Pertanto, limita il numero di domande aperte nelle tue indagini, come le caselle di commento o di immissione numerica.

4. Aggiungi immagini e video con avvedutezza

I video si caricano rapidamente quando c'è una connessione Wi-Fi veloce o con cavo Ethernet, ma molti rispondenti su smartphone si avvalgono delle reti dati cellulari. Un video che si avvia all'istante su un computer desktop o laptop può richiedere molto più tempo su uno smartphone. Questi rispondenti possono irritarsi e abbandonare il sondaggio. Quindi è consigliabile limitare la quantità di elementi multimediali nelle indagini ottimizzate per i dispositivi mobili.

5. La stringatezza innanzitutto

Generalmente, chi risponde ai questionari da dispositivo mobile è in movimento e non ha molto tempo a disposizione. È quindi importante assicurare la massima stringatezza per evitare che i soggetti abbandonino l'indagine a metà.

6. Suddividi le domande

Prova a limitare a due o tre il numero di domande in ogni pagina, in modo che i rispondenti su smartphone non debbano scorrere troppo lo schermo per visualizzare la domanda successiva. Lo scorrimento può causare la selezione involontaria di un'opzione di risposta errata alla ricerca di una domanda più in giù nello schermo.

Per contro, se l'indagine è lunga, può essere seccante dover attendere il caricamento di ogni pagina. È consigliabile trovare un buon equilibrio tra lunghezza del questionario, quantità di pagine e numero di domande per pagina.

7. Usa loghi di piccole dimensioni ed evita le barre di avanzamento

I loghi possono occupare spazio prezioso sullo schermo. Nelle indagini che prevedi saranno completate su smartphone, togli gli eventuali loghi o almeno assicurati che le dimensioni siano tali da non eclissare gli elementi realmente importanti, ossia le domande.

Lo stesso discorso vale per le barre di avanzamento: sono spesso motivo di distrazione e occupano troppo spazio sullo schermo, forzando le persone a scorrere verso il basso per vedere le domande. L'ottimizzazione delle indagini per dispositivi mobili richiede di limitare l'uso di loghi e barre di avanzamento.

Logo options on mobile

8. Collauda l'indagine nell'ambiente di utilizzo reale

Il controllo finale di ogni indagine è il collaudo alla ricerca di errori di ortografia o di programmazione. È importante eseguire queste verifiche su ENTRAMBE le tecnologie di utilizzo, ossia computer e smartphone. Sarebbe inoltre ideale poter accedere sia a cellulari Android che ad iPhone per testare le funzionalità su entrambe le piattaforme. Collaudando l'indagine in un ambiente mobile, potrai verificare in prima persona quali domande o pagine non seguono i suggerimenti di questa guida.

Scopri come SurveyMonkey può stimolare la tua curiosità