Sviluppo di un piano di analisi dei dati

Definisci il "come" e il "chi" dell'analisi delle risposte alle indagini

Complimenti!

Hai dei risultati all'indagine! Ti senti invadere da una sensazione di euforia, voglia di fare, ma anche da un po' di sconcerto.

Prima che inizi a preoccuparti, ricordati che hai già impostato gli obiettivi della tua indagine – e che da tali obiettivi hai sviluppato un piano di analisi dei dati delle risposte.

Che cos'è un piano di analisi dei dati?

Un piano di analisi dei dati è una tabella di marcia che definisce il modo in cui organizzerai e analizzerai i dati della tua indagine – e che dovrebbe aiutarti a raggiungere i tre obiettivi correlati allo scopo finale che hai definito prima di iniziare l'indagine:

  1. Rispondere alle domande principali della tua ricerca
  2. Usare domande d'indagine più specifiche per comprendere tali risposte
  3. Segmentare i rispondenti all'indagine per confrontare le opinioni di gruppi demografici diversi

Metti a fuoco il quadro generale: ripensa ai tuoi obiettivi

Durante la fase di pianificazione dell'indagine hai messo insieme delle domande di ricerca di carattere generale a cui volevi dare risposta tramite l'invio di un questionario. Ripensa ai tuoi obiettivi quando inizi il tuo piano di analisi dei dati.

Supponiamo che tu abbia organizzato una conferenza scolastica e abbia voluto conoscere il parere dei partecipanti all'evento. L'obiettivo della tua indagine era ottenere il feedback delle persone che hanno partecipato alla tua conferenza. A tal fine, hai messo insieme alcune domande di ricerca generale pensate per fornirti informazioni più approfondite:

Obiettivo dell'indagine di feedback sulla conferenza: ottenere il feedback delle persone che hanno partecipato alla mia conferenza scolastica. (Desidero ricevere feedback dai partecipanti in modo da poter valutare i punti di forza e le debolezze del mio evento – e apportare miglioramenti mirati di conseguenza.)

Domande di ricerca:

  1. Come hanno valutato complessivamente l'evento i partecipanti?
  2. Quali parti/aspetti della conferenza sono piaciuti di più ai partecipanti?
  3. Quali parti/aspetti della conferenza devono essere migliorati?
  4. Chi sono i partecipanti e quali sono le loro esigenze specifiche?

Rivedendo lo scopo finale e le domande di ricerca, ti saranno tornati alla mente i tuoi obiettivi e potrai così iniziare a pensare a come organizzare i dati dell'indagine.

Dai un'occhiata ai risultati relativi alle domande principali della tua ricerca

In genere, un piano di analisi dei dati inizia con le domande dell'indagine che chiedono ai rispondenti di rispondere direttamente alla domanda principale della tua ricerca. Nel caso della tua conferenza scolastica, saranno queste due domande:

  • In generale, quanto sei soddisfatto/a della conferenza?
  • Quanto è stata utile rispetto ad altre conferenze a cui hai partecipato?

È da queste due domande che saprai se la tua conferenza è stata un successo. Quando ti troverai a redigere una relazione dell'evento al tuo capo o a decidere se organizzare di nuovo la conferenza l'anno successivo, queste sono le informazioni che dovrai considerare e che costituiscono l'essenza dei tuoi risultati più importanti.

Tuttavia, le valutazioni generali non ti forniscono alcuna informazione sul perché ai partecipanti è piaciuta la tua conferenza o su come puoi migliorarla ulteriormente.

Entra nel dettaglio: organizza le tue domande

Per comprendere più a fondo il significato dei tuoi dati, procedi in modo metodico assegnando domande d'indagine specifiche a ciascuna domanda di ricerca generale, così quando creerai un rapporto finale efficace, saprai esattamente di quali dati hai bisogno per rispondere ai tuoi interrogativi più importanti.

Se ti è di aiuto, organizza le domande sotto forma di tabella:

Domanda di ricercaDomande dell'indagine
Nel complesso, come giudicano i partecipanti l'evento?1. In generale, quanto sei soddisfatto/a della conferenza?
2. Quanto è stata utile rispetto ad altre conferenze a cui hai partecipato?
Quali parti/aspetti della conferenza sono piaciuti di più ai partecipanti?

Quali parti/aspetti della conferenza devono essere migliorati?
3. Come giudichi la difficoltà del workshop?
4. In generale, ritieni che la conferenza abbia offerto poche, troppe o un numero giusto di opportunità di networking?
5. In generale, come giudichi la qualità del cibo alla conferenza?
6. Trovi che la temperatura nell'aula della conferenza fosse troppo calda, troppo fredda o giusta?
Chi sono i partecipanti e quali sono le loro esigenze specifiche?8. Sei un insegnante, uno studente o un amministratore?
9. Quanto è grande la tua scuola?
10. Quanti anni hai?

Quindi, ad esempio, se ti interessa trovare la risposta alla domanda più importante "Quali parti/aspetti della conferenza devono essere migliorati", sai che dovresti esaminare le risposte alle domande 5 e 6 dell'indagine.

Gruppi demografici: scopri il "chi è chi" della tua indagine

Hai condotto un'indagine di feedback sull'evento perché volevi sapere quali aspetti devi perfezionare per organizzare eventi futuri migliori. Ma una delle cose più importanti da fare quando analizzi i tuoi dati per coglierne il significato – e decidere quali azioni di miglioramento intraprendere – consiste nell'identificare i diversi gruppi demografici tramite la segmentazione dei rispondenti.

Per avere un'idea di chi sta rispondendo alla tua indagine, assicurati di includere delle domande demografiche alla fine della tua indagine, ad esempio su età, sesso, ruolo professionale e molto altro. Ma perché dovresti farlo?

Quando definisci il tuo piano di analisi dei dati, rifletti su quali gruppi vuoi confrontare. Dovresti pensare di prendere in considerazione chi sono (e quante sono) le persone che stanno rispondendo alla tua indagine, così da poter scomporre e analizzare i dati in un modo significativo che ispirerà tutti gli eventuali miglioramenti che apporterai.

Se, ad esempio, i punteggi generali sulla soddisfazione sono bassi, ma noti che a tutti gli studenti è piaciuta la tua conferenza, hai bisogno di vedere in che modo i diversi gruppi demografici hanno risposto alle domande della tua indagine. Potrebbe essere che ai partecipanti over 60 non piacciano gli eventi che richiedono una conoscenza approfondita del computer e che siano stati loro ad abbassare il punteggio generale, se hanno risposto in numero sufficiente alla tua indagine.

Ma non preoccuparti: agli studenti è piaciuta la tua conferenza, quindi sai che l'evento non è stato un disastro. Filtrare i risultati in base ai diversi gruppi demografici ti aiuta a guardare le cose in prospettiva – e a trasformare i tuoi dati in risultati utili e preziosi.

Metti in atto il tuo piano di analisi

Ora che sai che per scrivere un piano di analisi efficace occorre iniziare dai risultati principali, organizzare le domande dell'indagine e decidere come segmentare la popolazione dei rispondenti all'indagine in sottogruppi, puoi cominciare ad analizzare i dati.

Scopri come SurveyMonkey può stimolare la tua curiosità