5 tecniche di insegnamento basate sui quiz on-line

Se oggigiorno i test non sono visti di buon occhio, le ricerche dimostrano che sottoporre gli studenti a quiz frequenti li aiuta notevolmente a memorizzare le informazioni in ambienti di apprendimento tradizionali e on-line. Fortunatamente non è necessario rinunciare a un buon rapporto con gli studenti per sfruttare il potenziale dei quiz. Ecco cinque tecniche di insegnamento innovative che si servono dei quiz on-line per trasformare stressanti valutazioni in coinvolgenti esperienze di apprendimento per la classe:

1. Utilizzo frequente di quiz come parte delle tecniche di insegnamento

Sottoporre agli studenti dei quiz settimanali, o addirittura giornalieri, li aiuta a mettere in pratica ciò che hanno imparato; si tratta di un'importante ripetizione pratica che li prepara ad affrontare esami più impegnativi, come, ad esempio, le regolari prove di valutazione e gli esami finali. I quiz frequenti, inoltre, aiutano a smorzare lo stress delle valutazioni.

Considera l'idea di sottoporre ai tuoi studenti dei quiz on-line per testare la loro comprensione degli argomenti che state affrontando in classe. I quiz, che possono essere brevi e informali a tua discrezione, incentivano gli studenti a stare attenti in classe e aiutano te a valutare il livello di apprendimento in tempo reale.

2. Incoraggia la collaborazione con divertenti attività in classe

Quando i quiz sono visti come un'attività in classe, e non come uno strumento di valutazione o classificazione, allora possono offrire opportunità di collaborazione tra gli studenti. Inoltre, con i quiz collaborativi si incoraggiano gli studenti ad applicarsi con più impegno in modo da poter aiutare gli altri.

Naturalmente in tutti i quiz collaborativi vi deve essere il giusto equilibrio tra lavoro di gruppo e valutazione individuale. Per bilanciare questi i due fattori, scegli a caso due studenti e fai scrivere loro alla lavagna un "promemoria" prima di ogni quiz. Gli studenti scelti devono lavorare insieme, senza consultare libri o appunti, e scrivere il "promemoria" in tre minuti al massimo; poi svolgeranno il quiz per conto proprio usando come guida il promemoria creato.

3. Fornisci un feedback utile per ogni domanda del quiz

Le ricerche dimostrano che fornire un feedback correttivo dettagliato rappresenta una parte cruciale delle tecniche di insegnamento perché migliora la capacità di memorizzare le informazioni. Inoltre, quando un insegnante fornisce un feedback correttivo immediato, è più probabile che lo studente se lo ricordi anche in seguito. Per fortuna i test on-line rendono più semplice dare e ricevere un feedback immediato.

Aiuta i tuoi studenti a rispondere correttamente quando incontreranno di nuovo la stessa domanda aggiungendo il feedback personalizzato ai tuoi quiz on-line. Per ottenere i migliori risultati, oltre alla risposta corretta aggiungi anche un contesto utile per consolidarla. Per avere una visione olistica delle prestazioni della classe, puoi anche consultare le analisi dei quiz per poi rivedere i punti deboli svolgendo una lezione di ripasso.

4. Rendi interessante ogni quiz utilizzando diversi tipi di domande

Se sottoponi di frequente dei quiz alla tua classe, per mantenere vivo l'interesse degli studenti è fondamentale variare il tipo di domande; questo aiuterà anche gli studenti a imparare come applicare con efficacia le loro conoscenze in situazioni diverse. Mantieni il coinvolgimento degli studenti utilizzando nei quiz questi diversi tipi di domande :

  • Chiedi agli studenti di ricordare soluzioni semplici ponendo domande a scelta multipla e con caselle di spunta. Questi tipi di domanda sono perfetti per i quiz "a basso rischio", perché sono semplici e non richiedono molto tempo.
  • Metti alla prova la capacità degli studenti di ordinare eventi importanti e altre informazioni ponendo domande di classificazione. Questo tipo di domanda è perfetto per riepilogare gli argomenti studiati, per esempio le fasi del metodo scientifico o la cronologia della Rivoluzione americana.
  • Chiedi agli studenti di ripescare risposte brevi ponendo domande con spazi vuoti da riempire. Queste domande sono l'ideale per far memorizzare fatti specifici.
  • Aiuta gli studenti a dare rapidamente risposte brevi ponendo domande con casella di testo singola. Dato che sono veloci da completare, queste domande sono ideali quando non si dispone di molto tempo per i quiz.
  • Chiedi agli studenti di spiegare concetti complessi ponendo domande a risposta aperta. Anche se sono più difficili da valutare, queste domande lasciano agli studenti la libertà di esprimere esattamente ciò che sanno.

È inevitabile che alcuni tipi di domande siano più difficili di altri. Per far sì che i risultati dei quiz riflettano in modo accurato il livello di apprendimento degli studenti, assicurati di valutare ogni domanda in base alla sua difficoltà. Ad esempio, le domande a risposta aperta, che sono più complesse, dovrebbero sempre avere un valore maggiore rispetto a quelle più semplici a scelta multipla.

Desideri capire che tipo di sostegno ricevono gli studenti a casa dai propri genitori? Scopri il nostro  Modello per il sostegno all'apprendimento.

5. Evita che si possa copiare grazie ai quiz on-line

Se non ti fidi ad assegnare quiz on-line perché temi che con le app di messaggistica gli studenti possano facilmente condividere tra loro le risposte, devi sapere che in realtà con i test on-line è più facile impedire agli studenti di copiare: mediante i test A/B puoi randomizzare le domande o addirittura creare due quiz separati per la tua classe.

Il modo in cui valutiamo l'apprendimento cambia di continuo. Prepara i tuoi studenti a qualsiasi valutazione con quiz on-line che insegnano loro come affrontare con sicurezza le regolari prove di valutazione e anche come applicare le loro conoscenze a una varietà di domande, problemi e situazioni. Queste tecniche di insegnamento per quiz on-line possono aiutare gli studenti a comprendere che essere istruiti non significa mettersi in mostra ma trovare soluzioni.

Scopri come SurveyMonkey può stimolare la tua curiosità