1.

Nell'ambito delle attività del Sistema di Farmacovigilanza e del Centro di Riferimento per la Fitoterapia della Regione Toscana, stiamo conducendo una indagine sull'utilizzo e sulla sicurezza delle piante medicinali presenti nei prodotti erboristici e negli integratori di origine vegetale assunti dalle donne durante l’allattamento.

L'indagine, condotta dal Centro per la Medicina Integrativa e dal servizio di Farmacovigilanza e Fitovigilanza dell’Università degli Studi di Firenze e dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Careggi è coordinata dal dott. Alfredo Vannacci e dal dott. Fabio Firenzuoli e si avvale della collaborazione della Associazione CiaoLapo Onlus.

Lo studio ha l’obiettivo di indagare il livello di conoscenza ed utilizzo da parte delle mamme che allattano, riguardo i principali prodotti erboristici e integratori naturali utilizzati per aumentare la produzione del latte (galattagoghi), o comunque assunti durante l’allattamento, valutandone anche i principali aspetti di sicurezza.

I questionari sono anonimi, la compilazione è semplice e richiede circa 5-10 minuti di tempo. Nessuna valutazione sarà data sulle risposte del singolo partecipante e i dati verranno analizzati solo in forma aggregata. Possono partecipare allo studio tutte le donne che STANNO ALLATTANDO o che hanno interrotto l'allattamento durante gli ULTIMI 6 MESI.

Per garantire la qualità dell’indagine dal punto di vista scientifico, sarebbe importante la partecipazione del più alto numero possibile di mamme che allattano o hanno allattato negli ultimi 6 mesi, per questo chiediamo la sua collaborazione a questa importante iniziativa in tema di Fitoterapia e Fitovigilanza, volta a favorire il benessere ed a tutelare la salute delle madri e dei bambini.

Per ulteriori informazioni potete inviare una email agli indirizzi info@medicinaintegrativa.it oppure farmacovigilanza@unifi.it

Grazie per la preziosa collaborazione

Alfredo Vannacci
Fabio Firenzuoli



Dichiarazione di assenza di conflitto di interessi: l'indagine è condotta nell'ambito delle attività routinarie di Farmacovigilanza, Fitovigilanza e Medicina Integrativa dell'Università di Firenze ed è sostenuto in termini di disegno, promozione e divulgazione scientifica dalla associazione CiaoLapo Onlus. L'indagine non ha ricevuto alcun tipo di finanziamento, né pubblico né privato, i dati sono raccolti in forma anonima, verranno analizzati e pubblicati solo in forma aggregata e in nessun caso verranno trasferiti a soggetti terzi.
Page1 / 7
 

T