Gentilissimo/a

il presente questionario rappresenta una grande opportunità per il nostro territorio, in quanto si propone di rilevare quali e quante misure volte al bilanciamento dei tempi vita-lavoro vengono messe a disposizione dalle aziende nel veronese.
Il suo contributo sarà prezioso per effettuare una mappatura puntuale di quanto già esiste e anche di quanto le aziende ritengono particolarmente importante e strategico per la loro realtà.
Ma soprattutto sarà per noi importante al fine di progettare misure partendo da quello di cui il territorio ha veramente bisogno.
A tal proposito, sottolineiamo che le informazioni da voi immesse verranno raccolte da ricercatori del progetto work life balance network, che ne gestiranno il trattamento nel pieno rispetto della vigente normativa in tema di privacy, restituendo i risultati solo in forma aggregata, avendo come unico scopo quello di fornire dati sulle iniziative e sui bisogni di conciliazione attuate nel territorio veronese.
Titolare dei dati è Verona Innovazione, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Verona. L'informativa sulla privacy e gestione dei dati è consultabile su: http://www.veronainnovazione.it/amministrazione-trasparente/altri-contenuti/privacy-policy

La invitiamo quindi di rispondere a tutte le domande seguenti. Il tempo stimato di risposta è di circa 10 minuti.

* 1. Ragione Sociale

* 6. Quante persone lavorano nella sua azienda ad oggi? Indichi il numero anche se approssimativo.

* 7. Come è suddiviso il suo personale rispetto a queste macro-categorie, in termini percentuali?
Se il calcolo è troppo complesso, può saltare la domanda, altrimenti attenzione, la somma deve essere 100%

* 8. Nella sua azienda è previsto il lavoro a turni?

* 9. La sua azienda ha partecipato a qualche iniziativa specifica per la conciliazione famiglia-lavoro?

* 10. I rapporti di lavoro all'interno della vostra azienda sono regolati da un contratto collettivo integrativo (II livello)?

* 16. RAPPORTI CON IL TERRITORIO
Le chiediamo di fornirci la sua opinione rispetto al RUOLO e al PESO che dovrebbero avere i diversi attori del suo territorio nella pianificazione delle politiche degli orari e nella progettazione dei servizi finalizzata ad un migliore bilanciamento dei tempi di vita con quelli del lavoro.

  1- Per nulla 2 3 4 5 6- Moltissimo
le aziende
il terzo settore (cooperative, associazioni di promozione sociale, ecc.)
gli enti locali (comune, circoscrizioni, ecc.)
le associazioni del territorio (pro loco, comitati di quartiere, ass. locali di volontariato, ecc.)
altri enti (provincia, asl, regione)

* 17. In che misura ritiene che i temi legati alla conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro siano rilevanti per:

  1- Per nulla 2 3 4 5 6- Moltissimo
il benessere dei singoli cittadini
il benessere delle famiglie
il sistema produttivo/industriale
lo sviluppo del territorio

* 18. E a conoscenza del fatto che la Regione Veneto offre finanziamenti per le azioni a favore di una maggiore conciliazione vita-lavoro?

* 19. Ha segnalazioni o suggerimenti da fornirci?

T