"Gli ultimi saranno i primi" di Sofia Sita

Il progetto "Gli ultimi saranno i primi" ha ricevuto una menzione speciale al concorso "Up_Nea’14 Lo stato dell'arte (ai tempi della crisi)".
Concorso allo scopo di promuovere e valorizzare la cultura contemporanea, con particolare riferimento alle Arti Performative e Visive, attraverso un contributo alla realizzazione di progetti innovativi e sostenibili promosso da Nudoecrudo teatro – Suburbia Residenza Teatrale in collaborazione con Fabbrica Borroni, centro per la giovane arte italiana.

Il mio progetto consiste nell'intervistare un certo numero di persone che hanno perso il lavoro a causa della crisi o hanno perso le proprie sicurezze a causa di un lutto, di un divorzio, della perdita del lavoro, di un litigio ecc...
Attraverso le loro parole comporre poi un loro ritratto fisico accompagnato da un loro pensiero o frase.
Con questo progetto voglio dare l'occasione al maggior numero di persone possibili di dare voce e raccontare la propria storia alla Società Contemporanea.
Ogni lavoro poi sara affisso come poster sugli spazi appositi in giro per le strade di Bollate (Mi) il 15 Novembre: inaugurazione della mostra presso Fabbrica Borroni a Bollate.
Vuoi far parte anche tu di questo progetto?
Rispondi alle domande di questo questionario.
Grazie,
Sofia.

Immagine

* 1. Descriviti fisicamente.
E' sufficiente una descrizione del viso. Lo puoi fare in qualsiasi modo ritieni possa essere esaustivo. Per esempio: a parole, un disegno, una foto ecc..

* 2. Nella tua vita, è mai capitato che ti sentissi frustrato/a, arrabbiato/a, rassegnato/a, impotente davanti a un fatto accaduto? Per esempio un lutto, perdita di lavoro, un divorzio, un litigio ecc..
Descrivi come ti sei sentito/a. Le tue impressioni e pensieri.

Sofia Sita è nata a Ferrara nel 1990.
Ha conseguito la laurea al triennio di Arti Visive alla Nuova Accademia di Belle Arti di Milano (NABA) e ha ultimato i suoi studi a Bologna laureandosi in Illustrazione Editoriale all'Accademia di Belle Arti di Bologna (ABABO).
Attualmente vive e lavora a Lecco.

T