Le domande, solo per semplicità e brevità, sono espresse lessicalmente al maschile (in effetti come "neutro"), senza distinzione -a/-o

* 1. Ha risposto alla precedente "Indagine sul Tevere a Roma"?

* 2. Ritiene che le Istituzioni Pubbliche debbano assumere la questione del Tevere a Roma come priorità rispetto ad altri temi d'intervento?

* 3. Esistono dei luoghi cui è particolarmente legato o cui tiene particolarmente sul Tevere a Roma?

* 4. Al di là dei suoi interessi personali, secondo lei - in termini generali - per quali principali aspetti il Tevere può essere considerato una "risorsa per tutti" a Roma? (una sola scelta)

* 5. Conosce le Direttive 2000/60/CE, 2007/60/CE e 42/93/CEE?

* 6. Ritiene che i cittadini siano adeguatamente coinvolti in un processo inclusivo e aperto di "progettazione partecipata" sul Tevere?

* 7. Conosce uno o più "canali" (anche centralizzati) per segnalare eventuali situazioni di degrado sul Tevere a Roma alle Istituzioni competenti?

* 8. Invia/Invierebbe segnalazioni di degrado sul Tevere a Roma a lei note?

* 9. Si iscriverebbe ad un soggetto partecipativo aperto (senza necessità di suo curriculum) rivolto alla valorizzazione del Tevere, come per esempio una Fondazione di Partecipazione dedicata?

* 10. Ritiene una domanda secca del genere <<Si fa abbastanza per il Tevere a Roma?>> ben posta? Se ben posta, cosa risponde?

T