I migliori strumenti di gestione del marchio

Sistemi per valutare se la tua strategia del marchio è in grado di aiutarti a raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato

Schermata del 24/02/2014 alle 17:18:46

Che cos’è il marchio? Non è identificabile con il tuo logo, prodotto o slogan. La sua vera sostanza dipende completamente dai consumatori. Che cosa sanno o pensano di sapere della tua azienda? Quale percezione ne hanno? Nutrono nei suoi confronti una stima scarsa o profonda? Il marchio è riconducibile al modo in cui le persone percepiscono la tua azienda e la loro propensione o meno a consigliarla agli amici.

Ed è qui che entra in gioco la gestione del marchio, ovvero quel processo di manutenzione, miglioramento e supporto all’immagine del marchio, principalmente allo scopo di garantirne la fedeltà da parte del consumatore. Ecco perché la strategia di gestione del marchio comporta l’individuazione dei consumatori appropriati al momento giusto (nel modo e nel luogo opportuni) e la loro fidelizzazione attraverso campagne pubblicitarie, incentivi, riconoscimenti e molto altro.

I responsabili del marchio e i ricercatori di mercato più esperti valutano l’efficacia della loro strategia di gestione del marchio mediante indagini per le ricerche di mercato che permettono loro di tenere traccia del modo in cui i consumatori reputano il loro marchio.

Scarica il nostro report sulla visione del marchio

SurveyMonkey Audience semplifica la ricerca sul marchio. Scarica un report di esempio per scoprire la visione del marchio che abbiamo individuato per Netflix.

Scarica report 

Valutazione della strategia del marchio tramite ricerche di mercato

Le indagini per le ricerche di mercato permettono di misurare cinque aree di gestione del marchio principali:

Notorietà del marchio. Le indagini sulla notorietà del marchio consentono di scoprire se i consumatori hanno familiarità con il tuo marchio mediante domande di richiamo e riconoscimento del marchio. Includendo domande demografiche in queste indagini, puoi scoprire chi riconosce o meno il tuo marchio allo scopo di individuare il tuo mercato di riferimento e la tua base di clienti.

Valore del marchio. I ricercatori di mercato usano le indagini sul valore del marchio per misurare il valore o la forza di un determinato marchio in base alle seguenti metriche: livello di notorietà del marchio presso i consumatori, rilevanza del marchio per i consumatori, differenze tra il proprio marchio e quello della concorrenza e cosa i consumatori pensano di sapere già del marchio. Grazie a queste indagini puoi verificare il tuo posizionamento rispetto alla concorrenza.

Ricerca sugli attributi del marchio. Un’indagine di ricerca sugli attributi del marchio ti consente di stabilire quali caratteristiche i consumatori associano al tuo marchio (e ai marchi dei concorrenti). Può informare la tua strategia di gestione del marchio perché ti permette di posizionare le campagne pubblicitarie in base alle aspettative degli utenti rispetto al marchio, nonché provare a modificare il modo in cui i consumatori percepiscono il tuo marchio se non sei soddisfatto della loro percezione attuale.

Fedeltà al marchio. Usa le indagini sulla fedeltà del marchio per scoprire se i consumatori si fidano del tuo marchio, ritengono che sia affidabile e appropriato alle loro esigenze e come lo valutano. I consumatori che si fidano del tuo marchio e pensano che sia la scelta migliore tendono a rimanere fedeli. L’indagine ti permette dunque di identificare il mercato di riferimento e risolvere le eventuali problematiche legate all’immagine del marchio.

Monitoraggio del marchio. Se desideri realizzare una strategia di gestione del marchio basata sulle campagne pubblicitarie, usa un’indagine di monitoraggio del marchio per scoprire se i tuoi annunci stanno producendo un impatto sui consumatori. La ricerca per il monitoraggio del marchio è utile perché ti permette di porre domande che possono sondare in che modo i consumatori considerano il marchio e con quale probabilità acquisteranno il tuo prodotto o servizio prima ancora del lancio di una nuova campagna pubblicitaria. Dopo aver esposto i consumatori alla tua campagna, devi condurre una nuova indagine per verificare se la campagna del marchio ha prodotto risultati positivi o negativi. Usa spesso le indagini per il monitoraggio del marchio per tenere sotto controllo nel tempo il tuo rapporto con i consumatori.

Metodi di ricerca di indagine sul marchio più popolari

Sebbene sia possibile eseguire indagini di ricerca sul marchio in diversi modi, di seguito troverai i quattro metodi più comunemente adottati dai ricercatori di mercato:

Brand Asset Valuator: il modello Brand Asset Valuator (BAV) viene usato per valutare un marchio in base a quattro misure chiave, ovvero differenziazione, rilevanza, stima e conoscenza.

Brand Equity Ten: questo metodo misura 10 attributi in ordine per valutare la forza di un marchio. Gli attributi includono differenziazione, soddisfazione, valore percepito, quota di mercato e notorietà del marchio.

Brand Equity Index: questo metodo fornisce un indice del valore del marchio come prodotto di tre fattori, ovvero quota di mercato effettiva, prezzo relativo e fedeltà al marchio.

Conjoint Analysis: la Conjoint Analysis viene usata per misurare la preferenza dei consumatori per diversi attributi di un prodotto, servizio o provider e ottenere una visione più approfondita del modo in cui un marchio viene percepito dai consumatori.

Poiché la strategia del marchio è collegata al come, dove, quando e con chi si sta promuovendo il proprio marchio, ognuno di questi metodi può essere utile ai fini della gestione del marchio. Dovrai solo assicurarti di rimanere coerente, condurre spesso le tue indagini e ascoltare i consumatori, gli unici ad avere l’ultima parola quando si tratta di soddisfazione e successo del cliente.